All Posts By

istobal

ISTOBAL già dispone di Showroom

NOTIZIE
Lo scorso mese di dicembre è stato inaugurato un nuovo centro di lavaggio per veicoli nelle installazioni del C.C. Carrefour di Alzira, Valencia, Spagna. Questa installazione, che dispone di un tunnel di lavaggio con spazzola textil, 3 box con tubi ad alta pressione e un ampia zona con aspiratori e lavatappeti, si utilizza come zona di esposizione per i clienti; inoltre tutti quei prodotti appena lanciati sul mercato saranno esposti in questa installazione, un’autentica mostra di nuove tecnologie a disposizione delle persone più esigenti. Questa installazione, chiamata Centro di lavaggio n’joywash, segue inoltre le ultime tendenze sociali, possedendo un profilo in Facebook e una pagina web. Come si può notare dalle immagini, è un’installazione moderna, con personale e campagne promozionali al servizio dei clienti.

Istobal entra come maggiore azionista nell’azienda Ninki Bilvask, leader in vendita e servizio di lavaggio di autoveicoli in Danimarca

NOTIZIE
ISTOBAL, l’impresa valenziana leader nella progettazione, fabbricazione e commercializzazione di soluzioni di lavaggio per l’automobile, ha acquisito recentemente una partecipazione maggioritaria nell’impresa danese Ninki Bilvask AS, leader in vendita e servizio di lavaggio di autoveicoli in Danimarca. Con questo investimento, Istobal rafforza la sua posizione nel mercato scandinavo continuando il proprio piano di espansione a livello mondiale. Si tratta della seconda acquisizione che ha realizzato Istobal nel 2013 con l’obiettivo di potenziare la sua internazionalizzazione e rete commerciale in Europa. Ninki Bilvask AS, distributore di Istobal dal 1997 con un volume di affari di 8 milioni di euro, dispone di una media di vendita annuale di 50 macchine, un organico di 30 lavoratori e tra i suoi principali clienti ci sono le compagnie petrolifere Statoil, UnoX, OKQ8, e F24, oltre a concessionari auto. L’acquisizione di una partecipazione maggioritaria di Ninki Bilvask AS, insieme all’acquisto delle filiali del gruppo francese Lavance (le imprese OLM e FDI+), che si realizzò ai principi del 2013, consolidano Istobal nel mercato europeo e rappresentano una scommessa dell’impresa valenziana sull’internazionalizzazione di tutte le sue gamme di prodotto. L’acquisizione fatta al gruppo Lavance delle sue due filiali specializzate nel settore del lavaggio dei veicoli industriali (FDI+ e OLM), ha permesso a Istobal di posizionarsi a livello europeo come impresa di lavaggio di riferimento per il settore ferroviario, oltre che per impianti di lavaggio automatico di camion e autobus. Leader nel settore del lavaggio dei veicoli in Spagna e seconda a livello europeo, il peso dell’internazionalizzazione di Istobal costituisce attualmente l’80% del suo volume d’affari. Il suo fatturato ha raggiunto nel 2012 i 64 milioni di euro e prevede di chiudere l’esercizio del 2013 con delle vendite che si aggirano intorno ai 73 milioni di euro. Esporta i propri prodotti di lavaggio dal 1970 a più di 72 paesi, lavorando con un’ampia rete di distributori in tutto il mondo. Dispone di sei filiali e due impianti di assemblaggio in Europa, oltre a due ulteriori filiali e impianti di assemblaggio in USA e Brasile.

Equip Auto: la biennale parigina si consolida nel 2013

Senza categoria
ISTOBAL e il suo distributore francese LAVANCE hanno partecipato insieme alla 21ª edizione di questa fiera che ha avuto luogo dal 16 al 20 ottobre nel Parc d’Expositions Villepinte a Parigi. In uno stand di 200 m2, l’impresa ha presentato per la prima volta in Francia il portale di lavaggio M’START, l’impianto perfetto per iniziarsi nel modo più redditizio nel mondo del lavaggio, e inoltre il portale di lavaggio doppio d’alta gamma M’NEX25H, un portale di lavaggio ibrido capace di lavare solo con alta pressione, solo con spazzole o con entrambe le opzioni di lavaggio simultaneamente. Sono stati presentati anche altri prodotti, nuovi per il pubblico francese: il nuovo impianto di riciclaggio fisico Zeolis e altri impianti per il trattamento delle acque e, inoltre, impianti della nuova gamma di Complementi come un aspiratore e un gonfiagomme con manometro. Un’ulteriore attrazione, presentata come primizia in Francia, è stata Smartflow: la nuova asciugatura per portali di lavaggio concepita da ISTOBAL che, attivata da un posto di comando, restava in funzione durante la fiera affinché i clienti potessero apprezzarne i vantaggi. Un sistema d’asciugatura efficiente e innovatore, basato sulla tecnologia Cross-flow di turbine tangenziali già utilizzate in molteplici applicazioni. Le caratteristiche tecniche di Smartflow, permettono di ottenere un risparmio nel consumo elettrico di un 70% rispetto a un’asciugatura orizzontale convenzionale mantenendo, allo stesso tempo, gli alti standard di qualità richiesti nell’asciugatura. Un altro grande vantaggio è la diminuzione del livello sonoro di 10 dB durante la fase di asciugatura. Guillaume Roux, Direttore Generale del nostro distributore francese LAVANCE commenta brevemente le proprie impressioni sulla 21ª edizione della fiera: “EQUIP AUTO 2013 sarà ricordata decisamente come una delle nostre migliori fiere. Volevamo che LAVANCE e ISTOBAL dimostrassero insieme che non solo siamo capaci di offrire una gamma completa di impianti di lavaggio, dal più basilare fino al top della gamma, mostrando anche i servizi che ci distinguono. Sembra che i visitatori lo hanno compreso: i contatti sono stati molto buoni, sia a livello quantitativo che qualitativo. Abbiamo firmato ordini e ci hanno chiamato per numerosi progetti interessanti che promettono molto lavoro per i prossimi mesi.” Secondo fonti dell’organizzazione dell’appuntamento parigino, questa edizione ha potuto disporre di un’area di 120.000 metri quadrati d’esposizione distribuiti in quattro padiglioni e 1.300 espositori. Questa edizione è stata la più internazionale della fiera giacché un 75% delle imprese che esibivano i propri prodotti proveniva da fuori della Francia. La Spagna occupa il sesto posto nella classifica delle imprese espositrici, con circa 40. Il numero di visitatori professionali del settore durante le cinque giornate della fiera è stato intorno ai 100.000, un 25% di essi stranieri.