Il primo prototipo spagnolo del “treno del futuro” in viaggio per gli Stati Uniti per completare il suo sviluppo

By 26 luglio, 2017NOTIZIE
Hyperloop

In seguito al rinnovo per il secondo anno consecutivo del patrocinio di ISTOBAL all’equipe Hyperloop UPV, una parte di questa equipe di studenti dell’Università Politecnica di Valencia, si è trasferita già presso l’Università di Purdue (Indiana) per costruire il primo prototipo spagnolo di Hyperloop, il già denominato quinto metodo di trasporto. Si tratta di un rivoluzionario mezzo di trasporto per passeggeri e merci mosso da energia 100% rinnovabile che permetterà di viaggiare a più di 1.100 km/h.

Il prototipo, che ora prende il nome di Atlantic II per la collaborazione transatlantica tra università per la sua costruzione, è stato selezionato tra 300 progetti di università di tutto il mondo per partecipare alla Hyperloop Pod Competition II, organizzata dall’impresa aerospaziale americana SpaceX, che avrà luogo dal 25 al 27 agosto in California. Gli studenti della UPV costituiscono l’unica equipe spagnola del concorso e sono uno dei 5 team europei della competizione.

Dopo aver vinto il Premio al Miglior Progetto nella prima fase della competizione, i giovani della UPV si preparano a costruire il suo prototipo insieme agli studenti dell’Università americana di Purdue, di riconosciuto prestigio per la sua scuola di aeronautica. “Per il momento già abbiamo il telaio e la carenatura, e abbiamo provato con successo il sistema elettronico in vuoto presso le installazioni di Val Space Consortium, il Consorzio Spaziale Valenciano che collabora con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA)”, segnala Juan Vicén, responsabile di Comunicazione di Hyperloop UPV, cha ha fiducia che l’equipe sarà una delle più rapide della competizione.

Adesso gli sforzi si concentrano nella costruzione di un veicolo che possa andare il più veloce possibile sulla pista di prove ma che possa arrestarsi con sicurezza prima di arrivare al suo termine. Il prototipo, di 2’50 metri di larghezza e 1 metro di altezza ha una capacità per una persona, e l’obiettivo è che raddoppi il risultato della prima fase, raggiungendo intorno ai 200 km/h in lievitazione sulla pista, grazie a un sistema magnetico.

Gli studenti della UPV non nascondono il loro desiderio di vincere la competizione. Se così fosse, ciò costituirebbe un evento per la Spagna in una competizione internazionale di tali caratteristiche con studenti delle migliori università del mondo sotto l’egida di Elon Musk, creatore del certame e fondatore di imprese di successo come Tesla e Paypal.

ISTOBAL, con il talento e l’innovazione

Attraverso questo accordo di patrocinio, ISTOBAL, il gruppo valenciano leader in soluzioni di lavaggio e cura per l’industria automobilistica, conferma per il secondo anno consecutivo la sua scommessa sul talento di questi giovani universitari che stanno lavorando alla costruzione di questo innovativo e rivoluzionario prototipo di treno del futuro.

Per la compagnia valenciana è di grande importanza continuare ad appoggiare il talento che si genera all’università e scommettere sul lavoro di innovazione e ricerca di questi giovani, attraverso progetti rivoluzionari come questo, e altri progetti che si stanno sviluppando insieme agli studenti dell’Università Politecnica di Valencia attraverso la Cattedra ISTOBAL”.