ISTOBAL ricicla più di 130 tonnellate di materia prima all’anno con il recupero di impianti di lavaggio

By 5 giugno, 2017NOTIZIE
restyle

ISTOBAL continua decisa con la sua scommessa sullo sviluppo di tecnologie e azioni che rispettino l’ambiente. Grazie alla propria linea Restyle, sviluppata con ISTOBAL MetalWorks, la compagnia ricicla più di 130 tonnellate di materia prima all’anno attraverso il recupero di impianti di lavaggio. ISTOBAL è capace così di prolungare il ciclo di vita del proprio macchinario attraverso processi di rimodellazione e riciclaggio che permettono un risparmio di 130.000 kg tra lamiera di acciaio, alluminio, rame, motori e altri componenti elettrici ed elettronici.

Mediante la sostituzione di pezzi, trattamenti di recupero della struttura e aggiornamento con nuovi optional, ISTOBAL offre un secondo uso a impianti che diversamente si scarterebbero e entrerebbero in processi di rottamazione, e che così, invece, conservano la massima affidabilità e un prezzo competitivo. Francia, Spagna e Regno Unito sono i mercati con maggiore accoglienza degli impianti riciclati, una tendenza ecologica che è andata crescendo negli ultimi anni.

Pioniera nello sviluppo di tecnologie che riducono il consumo di acqua e energia.

Oltre a questa linea di azione a favore dell’ambiente, ISTOBAL svolge un ruolo di primo piano nello sforzo costante in R&S  per delle soluzioni avanzate nel trattamento delle acque e tecnologie che riducono il consumo di acqua, energia e prodotti chimici.

Così, l’azienda spagnola ha mostrato in anteprima alla scorsa fiera Autopromotec di Bologna, il generatore d’acqua calda aerotermico per le sue piste di lavaggio, che permette un risparmio energetico del 75% rispetto alla caldaia elettrica, e del 60%, rispetto alla caldaia a gas o gasolio. Questo sistema sostenibile ed efficiente riduce inoltre la manutenzione dell’impianto e ha un minore impatto ambientale utilizzando energia rinnovabile ed efficiente, senza combustione ed emissione di fumi.

Un’altra delle sue soluzioni di lavaggio sostenibili per l’Ambiente è il separatore di idrocarburi, tecnologia che permette di ridurre di un 94% la presenza di idrocarburi nell’acqua in seguito ai processi di lavaggio.

Inoltre, i portali di lavaggio di ultima generazione di ISTOBAL riducono l’uso dell’acqua di un 40% rispetto ai precedenti, grazie, tra le altre cose, ai nuovi materiali utilizzati nelle spazzole, che assorbono meno acqua, e grazie anche a una migliore ridistribuzione del circuito dell’acqua. Negli impianti automatici di lavaggio industriale, le ultime innovazioni della compagnia riducono di un 45% il consumo d’acqua, aumentandone la pressione nella fase di lavaggio più critica per il suo consumo.

ISTOBAL dispone anche di innovativi sistemi di riciclaggio con cui si riesce a riutilizzare fino a un 85% dell’acqua impiegata in ciascun lavaggio. Inoltre, la linea di prodotti chimici superconcentrati per il lavaggio di veicoli ISTOBAL esens® riduce fino a un 80% le emissioni di CO2 nell’atmosfera e non genera quasi residui nell’ambiente.