ISTOBAL lascia Automechanika riscuotendo un grande successo e conta di poter incrementare le proprie esportazioni al di fuori dell’Europa

By 22 settembre, 2016NOTIZIE

ISTOBAL ha lasciato il salone Automechanika di Frankfurt riscuotendo un grande successo e con la fiducia di poter aumentare le esportazioni al di fuori dell’Europa.

ISTOBAL ha presentato nel maggiore incontro internazionale dell’industria ausiliare automobilistica una serie di innovazioni tecnologiche, in tutte le gamme di prodotti, che hanno ricevuto un’ottima accoglienza da parte del settore.

Il nuovo portale di lavaggio d’alta gamma M’NEX32, l’innovativa spazzola lavaruote che raggiunge qualsiasi fessura presente nel cerchione, insieme alle innovazioni destinate a migliorare l’esperienza del lavaggio, sono state le principali attrazioni del salone.

Yolanda Tomás,  CEO Product Development & Marketing di ISTOBAL, ha sottolineato lo sforzo di ISTOBAL nello sviluppo dei prodotti di R&S per rispondere alle attuali richieste del mercato. In questo senso ha commentato che altri tra i miglioramenti tecnologici inclusi nella nuova M’NEX32 che più sono piaciuti al pubblico assistente sono stati il sistema di inclinazione delle spazzole nella parte posteriore del veicolo, i variatori di frequenza per il controllo di tutti i motori dell’impianto e il nuovo sistema di dosaggio del prodotto chimico esens®.

Allo stesso modo, ha aggiunto che le innovazioni destinate a migliorare l’esperienza del lavaggio con l’originale cascata di schiuma Infinite Mousse Arch e gli schermi LED del portale di lavaggio M’NEX32 hanno rappresentato un’ulteriore attrazione, senza dimenticare i centri di lavaggio N’joyWash che includono musica, fragranze, illuminazione speciale e accessori per bambini o complementi  per il lavaggio di moto e biciclette.

Da parte sua, Rafael Tomás, CEO Corporate & Sales Development di ISTOBAL ha aggiunto che in seguito alla partecipazione a questa fiera contano di poter incrementare le esportazioni al di fuori dell’Europa. A giudizio di Rafael Tomás, “abbiamo riscontrato un grande interesse da parte di imprese asiatiche e, in particolare, soprattutto del Medio Oriente”.

Inoltre, ha evidenziato di aver ricevuto visite “con buone aspettative di vendita a breve scadenza” di clienti da America del Sud, Africa, Asia e anche dall’Australia.

La fiera Automechanika di Frankfurt chiude i battenti con un bilancio di 4.820 espositori e 136.000 visitatori da più di 170 paesi.