Istobal entra come maggiore azionista nell’azienda Ninki Bilvask, leader in vendita e servizio di lavaggio di autoveicoli in Danimarca

By 26 dicembre, 2013NOTIZIE
ISTOBAL, l’impresa valenziana leader nella progettazione, fabbricazione e commercializzazione di soluzioni di lavaggio per l’automobile, ha acquisito recentemente una partecipazione maggioritaria nell’impresa danese Ninki Bilvask AS, leader in vendita e servizio di lavaggio di autoveicoli in Danimarca. Con questo investimento, Istobal rafforza la sua posizione nel mercato scandinavo continuando il proprio piano di espansione a livello mondiale. Si tratta della seconda acquisizione che ha realizzato Istobal nel 2013 con l’obiettivo di potenziare la sua internazionalizzazione e rete commerciale in Europa.Ninki Bilvask AS, distributore di Istobal dal 1997 con un volume di affari di 8 milioni di euro, dispone di una media di vendita annuale di 50 macchine, un organico di 30 lavoratori e tra i suoi principali clienti ci sono le compagnie petrolifere Statoil, UnoX, OKQ8, e F24, oltre a concessionari auto. L’acquisizione di una partecipazione maggioritaria di Ninki Bilvask AS, insieme all’acquisto delle filiali del gruppo francese Lavance (le imprese OLM e FDI+), che si realizzò ai principi del 2013, consolidano Istobal nel mercato europeo e rappresentano una scommessa dell’impresa valenziana sull’internazionalizzazione di tutte le sue gamme di prodotto. L’acquisizione fatta al gruppo Lavance delle sue due filiali specializzate nel settore del lavaggio dei veicoli industriali (FDI+ e OLM), ha permesso a Istobal di posizionarsi a livello europeo come impresa di lavaggio di riferimento per il settore ferroviario, oltre che per impianti di lavaggio automatico di camion e autobus.Leader nel settore del lavaggio dei veicoli in Spagna e seconda a livello europeo, il peso dell’internazionalizzazione di Istobal costituisce attualmente l’80% del suo volume d’affari. Il suo fatturato ha raggiunto nel 2012 i 64 milioni di euro e prevede di chiudere l’esercizio del 2013 con delle vendite che si aggirano intorno ai 73 milioni di euro. Esporta i propri prodotti di lavaggio dal 1970 a più di 72 paesi, lavorando con un’ampia rete di distributori in tutto il mondo. Dispone di sei filiali e due impianti di assemblaggio in Europa, oltre a due ulteriori filiali e impianti di assemblaggio in USA e Brasile.